Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

BallabioWCArz20 5039

 

Dopo le prime quattro storiche edizioni Cagliaritane Sabato 10 Ottobre si è svolta la prima edizione della World Cup Arzachena. La Sardegna ha dunque l'onore di ospitare per il quinto anno di fila una tappa del massimo circuito internazionale di triathlon e ancora una volta grazie all'impeccabile organizzazione, la location da favola e un clima perfetto l'intero evento è stato un successo. Nonostante l'estrema particolarità della stagione 2020 tutti i migliori specialisti della triplce a livello mondiale hanno risposto presente e si sono riuniti per darsi battaglia in terra sarda. Nella gara femminile è stata la portacolori delle Bermuda, Flora Duffy, a portarsi in testa sin dalla prima frazione scavando un solco sempre più profondo tra lei e le inseguitrici nell'arco delle tre frazioni sino all'arrivo in solitaria. Dietro di lei completano il podio la Britannica Potter e con un ottima prestazione si agiudica il terzo gradino del podio l'azzurra Verena Steinhauser. Grande prestazione anche delle altre azzurre in gara: Angelica Olmo chiude in quinta posizione, la giovanissima Beatrice Mallozzi undicesima, sedicesima Ilaria Zane, diciottesima Luisa Iogna Prat e ventinovesima Carlotta Missaglia. Nella gara maschile è da subito il due volte campione del mondo Vincent Luis a dettare il ritmo nella frazione natatoria allungando il gruppo con gli italiani Fabian e Pozzatti che restano in scia facendo segnar il 7° e 8° tempo di frazione. Sul durissimo percorso in bici vi è da subito una rigida selezione che vede un gruppetto di dieci atleti avantaggiarsi su tutti, mentre i primi Italiani Pozzatti, Fabian e Stateff arrivano in T2 nel terzo gruppo a circa 40" di distacco. Nella frazione podistica finale è il francese Vincent Luis a fare la differenza andando a vincere in solitaria davanti a Blummenfelt. Terzo dopo un ottimo recupero finale l’inglese Alistair Bronwlee che supera lo spagnolo Serrat Seoane nell’ultimo chilometro. Top-20 per gli azzurri Pozzatti e Fabian, 18° e 19°, a seguire, 30° Stateff, 32° Azzano, 33° Sarzilla, 42° Uccellari e 53° Steinwandter.